Enjoy the green side of life

Baby canederli

Da quando abbiamo iniziato lo svezzamento del giovane visigoto abbiamo capito subito che lui preferiva di gran lunga far da sé piuttosto che essere imboccato, così siamo arrivati al punto in cui il 90% del cibo che gli propongo ha la forma di polpette o crocchette che per lui possano essere facilmente gestibili in piena autonomia e che potesse gustare prendendole con le sue manine senza aver bisogno di essere aiutato! Cercando di assecondare questa sua indole autonoma e indipendente ho sempre preparato piatti che potessimo mangiare tutti insieme, magari semplicemente riducendo le dimensione delle sue porzioni oppure come quando cuciniamo della pasta utilizzando un formato che lui possa tenere in mano e prendere da solo senza doverlo nemmeno spezzettare ( fantastici sono i fusilli!).

I baby canederli sono stati una di quelle preparazioni che ha apprezzato tantissimo, lui è ghiotto di pane così quando ne ho in avanzo lo faccio seccare per poterlo poi trasformare in gnocchetti, in una versione più leggera di quelli tradizionali alto atesini perchè non utilizzo speck o panna ma solo un uovo per compattare e dare l’apporto proteico e erbette o spinaci che li rendano colorati.

La ricetta che segue è la mia base di partenza, con questa dose potete ricavare circa 20 canederli grandi come delle noci, che possono essere conditi con burro e salvia ( per i grandi ) oppure con poca passata di pomodoro e basilico in versione kid friendly o anche solo con un filo di olio extravergine di oliva.

Io vi consiglio di prepararne anche una dose doppia e conservare in frigo per un massimo di due giorni quelli che intendete consumare subito, e gli altri potete tranquillamente congelarli e poi cuocerli direttamente al momento del bisogno.

Baby Canederli

I canederli, o gnocchetti di pane, in una versione adatta allo svezzamento dei bambini! Golosi e nutrienti, sono perfetti come proposta di piatto unico sia per i grandi che i più piccoli!

  • 150 g pane di farro secco
  • 200 ml latte veg ( riso, mandorle, soya, farro ) a scelta
  • 1 uovo
  • 1 mazzetto di erbette cotte
  • sale
  • parmigiano reggiano ( facoltativo)
  • farina di farro ( o pangrattato)

In una terrina, ammollate il pane secco spezzettato nel latte veg che avete scelto; lasciate che si ammorbidisca per almeno 1 h coperto con pellicola, rimestando un paio di volte così che tutto il pane possa assorbir il latte.

Nel frattempo portate a bollore una pentola di acqua calda e tuffate le erbette pulite e private dei gambi, sbollentate le erbette per un paio di minuti e prelevatele con una schiumarola senza buttare via l'acqua di cottura.

Strizzate le erbette e tenetele da parte.

Quando il pane sarà morbido tritatelo nel mixer con le erbette, l'uovo e il parmigiano se avete deciso di usarlo, prelevate il composto e se fosse troppo morbido aggiungete poca farina di farro o pangrattato fino a raggiungere la consistenza che vi permetta di formare delle palline sode.

Portate a bollore l'acqua di cottura delle erbette, aggiungendo altra acqua se fosse troppo poca, e salatela; tuffate i canederli e fateli cuocere per 10-15 minuti

Scolateli e conditeli a piacere o con burro e salvia oppure con un sugo di pomodoro e un filo di olio extravergine.

Potete ovviamente utilizzare diverse verdure da inserire all’interno dei bay canederli, come ad esempio delle carote grattuggiate oppure delle zucchine sempre grattuggiate e strizzate in modo che non rilascino troppa acqua, o un mix di entrambe per rendere i canederli ancora più colorati!

Io ho usato le erbette perchè ne avevo di freschissime e un mazzetto una volta cotto si riduce in pochissimo; dato che l’acqua di cottura delle erbette ( o spinaci ), è ricchissima di tutte le vitamine rilasciate proprio dalla verdura vale la pena non buttarla via ma sfruttarla per far cuocere anche i canederli una volta pronti da tuffare, oppure la potete conservare per far cuocere del riso o la pasta dei bambini.

Partendo dalle dosi che vi ho scritto nella ricetta potete utilizzare il pane che avete in casa senza che necessariamente sia solo ed esclusivamente quello di farro; per dei canederli meno rustici potete usare un pane di grano duro tradizionale, oppure se avete sia integrale che bianco potete anche unire i due tipi di pane; la stessa cosa vale per l’utilizzo del latte veg, io avevo a disposizione del latte di riso, ma nulla vieta di usare latte di soya o latte di avena o quello che piace a voi e ai vostri bimbi!

Alla prossima settimana con una nuova ricetta per lo svezzamento!

Enjoy the green side of life!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *