Enjoy the green side of life

Baby pancakes

Le colazioni in questa famiglia sono un momento delicato, ognuno di noi ha i propri gusti e preferenze e anche se in tavola compaiono tazze spaiate, thè e biscotti per il papà, “cose strane” ovvero gli overnight oatmeal o la granola e tanto caffè per me, ci sono alcune mattine in cui andiamo tutti d’accordo quando magicamente si materializzano questi mini pancakes! Come sempre la versione dedicata al giovane visigoto è più piccola rispetto alla nostra ma solo per agevolare la presa con le sue manine e il suo voler far da solo che io incoraggio sempre molto ad ogni pasto e in generale in ogni aspetto delle nostre giornate insieme.

Baby pancakes

Mini pancakes integrali e senza zuccheri raffinati, perfetti per la colazione di tutta la famiglia!

  • 60 g farina integrale
  • 60 g farina 00
  • 1 uovo
  • 200 ml latticello o kefir
  • 35 ml sciroppo di agave
  • 1 tsp lievito per dolci
  • un pizzico di sale

In una ciotola setacciate le due farine, il sale e il lievito per dolci; in un dosatore per liquidi unite il latticello, l'uovo e lo sciroppo di agave, sbattete leggermente con una frusta e unite i liquidi alle polveri.

Mescolate il tutto, coprite la ciotola con pellicola per alimenti e fate riposare in frigo per almeno un'ora.

Riprendete la pastella dal frigo e tenetela a temp ambiente 10-15 minuti

Scaldate una piastra da crepes su fiamma viva e ungetela leggermente con olio di cocco o burro di soia o burro tradizionale; prelevate un mestolo piccolo di pastella alla volta e versatelo sulla piastra cercando di mantenere una forma tonda; fate cuocere i pancakes un minuto per lato fino a esaurimento della pastella.

Potete preparare la pastella la sera prima e tenerla coperta con pellicola in frigo tutta la notte, la estraete dal frigo al mattino e la lasciate 15-20 min a temp ambiente dopodiché procedete con la cottura dei pancakes

Ho cotto tutta la pastella che avevo preparato e con la dose che vi ho indicato potete ricavare una decina di pancakes di medie dimensioni, ne ho poi ritagliati con un coppa biscotti qualcuno a forma di fiorellino per Tommy e lui li ha mangiati con i suoi adorati e immancabili mirtilli freschi!

La pastella una volta pronta si conserva in frigo per due giorni sempre ovviamente coperta con pellicola per alimenti, per cu potete preparare anche una dose doppia e avere abbastanza pastella da utilizzare per le colazioni di tutto il weekend! A piacere potete utilizzare del malto di riso per dolcificare al posto dello sciroppo di agave.

Vi auguro un dolcissimo fine settimana e vi aspetto di nuovo lunedì qui con una grande sorpresa, una nuova rubrica che diventerà un appuntamento fisso ogni settimana!

Enjoy the green side of life!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *