Enjoy the green side of life

Mincemeat di Natale

Ogni anno poco prima di Natale io preparo almeno un vasetto di mincemeat: una preparazione tipica anglosassone, o meglio molto brit che vede come protagonista la frutta secca come uvette, uva sultanina ( raisins e sultanas), mandorle, noci pecan tritate, mele grattugiate e una parte di alcool come il brandy o altro distillato fruttato che aiuta la macerazione della frutta candita; in origine veniva spesso utilizzato il grasso del manzo come “conservante naturale” e una parte di carne macinata, da cui prende il nome. Questo composto serviva come ripieno delle pies, ovvero delle piccole tortine rivestite di una pasta simile alla briseé. Nel corso dei secoli le ricette sono evolute tendendo sempre più al dolce e abbandonando mano a mano l’inserimento di carne macinata preferendo l’aggiunta invece di frutta secca e candita e aggiungendo anche spezie e aromi come cannella, macis, noce moscata e chiodi garofano oltre ad una parte di zucchero! Le mince pies che ne derivano risultano pertanto un vero e proprio dolce, che in tutta l’Inghilterra viene proposto soprattutto in questo periodo di festa.

Ricordo che un anno quando sono stata a Londra, appena prima delle feste natalizie ogni supermercato e ogni gastronomia aveva in bella mostra tantissime varianti di mince pies tra cui poter scegliere! Io adoro le mince pies, e mi piace preparare la mia personale versione del mince meat aggiungendo di anno in anno una nota diversa che può essere o una maggiore nota agrumata grazie alle scorze grattugiate di arancia e limone, oppure cambiando la parte alcolica e quindi utilizzando brandy, o rhum, o cointreau o il mio estratto alla vaniglia auto prodotto, oppure variando la parte croccante scegliendo tra mandorle tritate, noci pecan, noci o nocciole o facendo un mix fra tutte.

L’ideale sarebbe ricordarsi di preparare il proprio mince meat a novembre, conservarlo in un vasetto sterilizzato e riporlo in frigorifero a maturare per almeno due o tre settimane, così che possa avere il tempo di sprigionare tutti i profumi degli ingredienti che sono stati utilizzati, se proprio si arriva all’ultimo minuto lo si può anche preparare con una settimana di anticipo rispetto all’utilizzo che se ne vuole fare, può anche essere un regalo goloso e gourmet per amici che amano sperimentare sapori e gusti diversi dalle solite confetture o mostarde classiche della nostra tradizione.

Mince Meat di Natale

ingredienti per 2 vasetti da 250 g

  • 2 mele renette grattugiate
  • succo e scorza di 2 arance bio
  • succo e scorza di 2 limoni bio
  • 120 g uvetta sultanina
  • 100 g uvetta bianca
  • 100 g cranberries
  • 100 g di canditi misti a piacere
  • 6 albicocche secche
  • 1 pezzetto di zenzero candito
  • 1 tsp cannella in polvere
  • 1 tsp noce moscata in polvere
  • 1 tsp chiodi di garofano in polvere
  • la polpa di 1/2 stecca di vaniglia
  • 1 bicchiere di brandy ( o cointreau, o rhum dolce)
  • 100 g di frutta secca a piacere ( mandorle, noci pecan, noci o un mix) tritata a coltello grossolanamente
  • 130 g burro freddo a pezzettini

In una terrina unite la frutta secca tritata con i due tipi di uvetta, i cranberries, e le albicocche secche ridotte in dadolata, unite anche i dadini di canditi e irrorate il tutto con il succo e la scorza grattugiata degli agrumi; unite anche le mele private del torsolo e sbucciate e grattugiate e mescolate il tutto molto bene.

Unite il resto degli ingredienti e in ultimo anche il burro ridotto in dadini finissimi, per agevolare questa operazione io vi consiglio di mettere il burro in freezer per un'ora e poi grattugiarlo.

Mettete il composto ottenuto in un vasetto e chiudete con il coperchio, riponete in frigo a maturare per almeno una settimana.

Una volta preparato è importante conservarlo in un vasetto sterilizzato in frigorifero, dato che non è una preparazione che viene cotta come una confettura o lo si mette subito in frigo oppure si fanno sterilizzare i vasetti una volta pieni mettendoli in una pentola piena di acqua calda, si porta a bollore, si lasciano bollire per 20 min, si spegne il fuoco e si lasciano così a bagno fino a che l’acqua si raffredda, in questo modo si crea il sottovuoto.

Se volete realizzare le classiche mince pies della tradizione anglosassone vi lascio qui di seguito un paio di ricette che ho letto e che sono davvero super collaudate:

Mince Pies da BBC Good Food

Mince Pies da Taste.com.au

Io spesso uso questa ricetta per preparare la frolla base delle mie mince pies, e ricordatevi che per rimanere fedeli alla tradizione le tortine devono essere di piccole dimensioni, tali da poter essere gustate in due morsi e avere sempre la stellina come decorazione, anche per questo sono le mie tartellette preferite!!!

Vi aspetto nuovamente venerdì con l’ultima ricetta dedicata a #IBISCOTTIDINATALE, nel frattempo non perdetevi gli aggiornamenti sulla mia pagina facebook e nel mio profilo instagram!!! Let’s keep in touch!

Enjoy the green side of life!

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *