Enjoy the green side of life

Lullaby Puppets:

Solo un paio di giorni fa vi ho fatto conoscere le ragazze di Minì&Made attraverso un’intervista veloce ma completa che ho fatto loro, in realtà possiamo definirla meglio una piacevole chiacchierata attraverso la quale ci hanno raccontato del loro lavoro e di come nascono i loro abiti per bambini; oggi la modalità è la stessa ma la protagonista è Michelangela Possenelli che ha creato un mondo magico di pupazzi completamente realizzati a mano da lei: Lullaby Puppets.

La decisione di farvi conoscere queste due realtà al femminile e 100% made in Italy non è casuale! Ho conosciuto prima il lavoro di Michelangela sempre grazie a Instagram e guardando per bene tutto il suo profilo sono poi arrivata alle ragazze di Minì&Made! Ormai avrete capito quanto io sia innamorata di questa magica realtà virtuale che è Instagram, che se usata nel modo corretto riesce a connettere persone davvero sparse per tutta la nostra penisola, ma non solo e tramite una minuziosa ricerca si scoprono piccole artigiane bravissime che realizzano con amore e dedizione il proprio lavoro e che meritano di essere valorizzate e conosciute ancora di più!

Come per Minì&Made trovate qui di seguito l’intervista che ho scritto con Michelangela dedicata ai suoi bellissimi Puppets!

TGP Michelangela, raccontaci di te e come è nato il tuo progetto Lullaby Puppets

LPSono prima di tutto la  mamma di due splendide ragazze e una moglie amo vivere la mia casa cucinare ed in particolare i dolci. Appena posso faccio lunghe camminate in montagna con il mio cane. Vivo a Trieste città divisa tra il mare ed il carso . Dopo una mancata laurea in giurisprudenza sono stata affascinata dal mondo del cucito , ho sperimentato molte tecniche ,patchwork , cucito sartoriale cucito creativo ma nel mio cuore ci sono sempre stati loro : i pupazzi. Il progetto Lullaby è nato l’altro anno per puro caso, uscivo da un periodo molto brutto della mia vita, sistemando delle vecchie carte mi è venuta in mano una cartellina nel cui interno erano custoditi vecchi disegni e schizzi di pupazzi. Avevo bisogno di una svolta di una carica e loro sono stati la mia svolta . Il primo ad essere nato è stato Ernesto una volpina fu amore a prima vista e da li sono nati tutti gli altri Lullaby Puppets.

TGPCome scegli i soggetti che realizzi? Io mi sono innamorata delle volpine ma la famiglia dei tuoi peluches è composta anche da altri animaletti dolcissimi quanti sono in totale?

LP: Le mie bestioline abitano in un bosco, nel giardino di un cottage inglese. Amo l’Inghilterra e la sua campagna quindi quando penso di far nascere una nuova bestiolina mi ispiro a quei posti e ai libri di Beatrix Potter. Oltre alle volpine che sicuramente hanno riscosso molto successo a casa Lullaby ci sono i topolini, i cani bassotto, gattini e gli ultimi nati i ricetti.

TGPRealizzi anche soggetti personalizzati in base alle richieste dei tuoi clienti? Normalmente quali sono i tuoi canali di vendita preferiti?

LPPer ora non ho mai avuto richieste di personalizzazione, ad essere sincera non so se lo farei perchè spesso è molto difficile e si può uscire dal progetto originale. Come canali di vendita non ne ho molti ho aperto un negozio on line su Big Cartel ho una pagina Instagram aprirò una pagina Facebook. Quelle che sicuramente mi è più congeniale come canale di vendita è il mercato per ora ho partecipato ad uno molto bello che si svolge nella mia città e che mi ha dato molta visibilità. Tra i miei propositi per il 2018 è quello di partecipare ad un mercato a Milano.

TGPCome hai scelto anche i materiali per la realizzazione dei tuoi bellissimi pupazzi?

LP: ho scelto queste flanelle di cotone americano perchè mi ricordano molto il tweed, hanno il sapore di vecchi tessuti inoltre amo in particolare le flanelle ed i tweed che mi riportano all’Inghilterra. In un primo momento pensavo di utilizzare il vero tweed però può essere duro e non adatto anche ai bambini più piccoli .

TGP: La scelta di realizzare a mano ogni singolo pupazzo è davvero bellissima e di sicuro impegnativa, quanto tempo occorre per dare vita ad uno dei tuoi soggetti?

LP: Amo molto il cucire a mano i gesti lenti tutto viene assaporato di più, le mie bestioline sono cucite a macchina per necessità e poi rifinite a mano con punti di ricamo, alle volte i loro vestitini sono cuciti amano perchè troppo piccoli per essere cuciti a macchina. Per realizzare una bestiolina impiego dalle 3 alle 4 ore.

Converrete con me che questi puppets sono davvero dolcissimi e uno più bello dell’altro, io che ho una predilezione per le volpine mi sono innamorata subito della volpina appena ho visto questa foto su instagram! Vi consiglio di iniziare a seguire il magico mondo di questi animaletti di flanella perchè la prossima settimana Io, Michelangela e le ragazze di Minì&Made abbiamo una bellissima sorpresa per tutti voi.

Enjoy the green side of life!

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *