Enjoy the green side of life

Quiche vegan di verdure

Buongiorno e buon anno a tutti!

Questi primi giorni del 2018 sono per me di vitale importanza, riesco finalmente a fermarmi e avere tempo per ritagliarmi dei momenti di pace che nei due mesi scorsi erano un lusso che non sapevo come riuscire a conquistare.

E’ da prima di Natale che non scrivo un post, ma non per questo mi sono fermata con la mia attività nel web, anzi! Ho fatto in modo di poter scrivere e avere del materiale pronto per iniziare insieme a tutti voi questo gennaio nel migliore dei modi e avendo del materiale interessante da proporvi, e questa volta non parlo solo ed esclusivamente delle ricette, ma ampliare la gamma dei contenuti ad altri aspetti che però restino sempre in ambito green and healthy! Non voglio svelarvi nulla di più, scoprirete in queste prossime settimane i nuovi argomenti che andrò ad affrontare e le collaborazioni che ho avuto modo di creare e una piccola sorpresa dedicata proprio a voi!

La prima ricetta del nuovo anno è una quiche vegan che ho realizzato per la cena di capodanno, è venuta così bene che ho pensato di condividerla con tutti voi, perchè è una ottima ricetta veloce da preparare e può diventare una golosa “schisceta” da portare anche in ufficio, non serve nemmeno riscaldarla perchè è davvero buona gustata a temperatura ambiente!.

Quiche vegan di verdure

  • Per la base:
  • 100 g farina 00
  • 150 g farina integrale
  • 100 g burro di soya freddo di freezer
  • acqua fredda qb
  • sale
  • Per la farcia:
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 peperone rosso piccolo
  • 1 peperone giallo piccolo
  • 1 melanzana piccola
  • 1 cipolla ( o 1 porro)
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale qb
  • erbe aromatiche a piacere fresche ( timo, maggiorana, rosmarino )
  • Per il composto da quiche:
  • 200 ml pana di soya ( o panna vegetale da cucina)
  • 200 g silken tofu

Preparate la base per la quiche

inserite nel mixer le due farine, un pizzico di sale e il burro di soya freddissimo tagliato a cubetti; azionate e quando otterrete un composto bricioloso unite anche poca acqua fredda a filo; prelevate l'impasto e formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per almeno 30 min.

Preparate le verdure:

Mondate tutte le verdure e riducetele in una dadolata finissima ( della dimensione dei piselli), scaldate due cucchiai di olio extravergine in una padella e fate rosolare le verdure a fuoco vivace per 10 minuti, dovranno essere cotte ma non sfatte, spegnete il fuoco e aggiungete le erbe aromatiche a piacere e regolate di sale ( e pepe se lo usate); fate riposare per 15-20 minuti.

Nel frattempo riprendete la pasta e stendetela spessa 5mm, rivestite uno stampo da 26 cm da crostata con carta forno ( oppure ungete e infarinate lo stampo), e trasferite la vostra sfoglia nello stampo, bucherellate il fondo con una forchetta.

Accendete il forno a 180°

In una ciotola frullate il silken tofu con la panna di soya e se il composto fosse troppo denso allungatelo leggermente ( deve risultare fluido, ma non liquido) con del latte vegetale ( non zuccherato ovviamente).

Trasferite le verdure nello stampo sulla base di briseé vegan e distribuite il composto di tofu e panna su tutte le verdure; infornate in forno caldo e cuocete per 40-45 min.

Estraete la quiche vegan dal forno e fatela intiepidire bene prima di servirla.

Se vi dicessi che nessuno si è accorto che fosse una quiche vegan!? Quando poi ho detto come l’ho preparata ho visto gli occhi degli ospiti presenti, stupiti perchè non pensavano che potesse essere così buona una torta salata non “tradizionale” ovvero preparata con uova, burro e panna vaccina. Questa reazione mi ha fatto molto piacere perchè ciò significa che la cucina vegana ha buone possibilità di raggiungere anche coloro che fino ad ora l’hanno sempre additata come “triste” e “monotona”, quando sappiamo benissimo che invece è davvero piena di gusti, colori e sapori, basta ovviamente avere una buona attenzione alle materie prime che si utilizzano e alla scelta delle corrette combinazioni alimentari!

TGP TIPS: Per la realizzazione di questa quiche potete anche organizzarvi in anticipo preparando la pasta briseé vegan il giorno prima e facendola riposare in frigo anche tutta la notte, poi dovrete ricordarvi di portarla a temperatura ambiente per circa 20 minuti prima di stenderla altrimenti si romperà!

Anche le verdure possono preparate con anticipo, e se ne fate una dose doppia avrete già pronto un ottimo contorno, o anche la vostra porzione di verdure da abbinare a del riso integrale cotto a vapore, o della quinoa, o del farro, sarà poi sufficiente aggiungere una parte proteica al vostro piatto ( come ceci, cannellini, cubetti di tofu ripassti in padella o altri legumi a vostra scelta) per avere un piatto unico bilanciato e completo!

Nelle prossime settimane avremo occasione di approfondire il discorso delle combinazioni alimentari grazie ad una nuova collaborazione che sono felicissima di poter iniziare e non vedo l’ora di presentarvi la consulente alimentare che mi accompagnerà in una nuova rubrica di benessere e corretta alimentazione! Stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli e a partire dal prossimo lunedì scoprirete tutto tutto!

The Green Pantry Newsletter

Come sempre vi lascio il mio augurio green per una splendida settimana!

Enjoy the green side of life!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *