Enjoy the green side of life

Vegan Shepherd’s Pie

Quando ho deciso di riprendere la mia attività di blogging non avrei mai pensato che mi sarei di nuovo così tanto emozionata ogni qual volta avrei avuto un riscontro da parte di chi passa su The Green Pantry a leggere i miei post per poi provare a rifare le ricette che mano a mano propongo, anche perchè diciamo la verità: siamo decisamente una nicchia ad apprezzare queste ricette per certi versi “strane” e molto molto green! Ciò che più mi riempie di soddisfazione è leggere di chi vegetariano o vegano non è ma sceglie lo stesso di inserire nella propria alimentazione settimanale almeno un giorno senza proteine animali, o quantomeno senza consumare carne ( soprattutto rossa) o insaccati/affettati o pesce.

Una delle primissime rubriche di questo blog è stata quella dedicata al Meat Free Monday, che ho portato avanti per diversi mesi insieme a Cristina di Good Food Lab, perchè entrambe abbiamo scelto di condividere la filosofia alla base di questo movimento inglese che promuove una maggiore consapevolezza della propria alimentazione e invita tutti a consumare meno carne e proteine animali in favore di un maggior consumo di proteine vegetali, anche solo per un giorno alla settimana – il lunedì – sia per una scelta etica ( sapete vero come funzionano gli allevamenti intensivi di qualsiasi specie animale vero? ecco se ancora avete le idee confuse fate un giro per il web e resterete sconvolti da quanto l’uomo possa essere crudele e terribile nei confronti di chi vive sul nostro stesso pianeta), sia per una scelta sostenibile: meno consumo di carne = meno emissione di cO2 e meno consumo di acqua etc etc etc.

Se vi siete persi tutti i post dedicati al Meat Free Monday potete leggere le ricette cliccando qui.

A questa rubrica si è legata molto bene quella creata insieme a Chiara e dedicata all’Alimentazione Consapevole proprio per il fatto di porre l’attenzione sulla nostra alimentazione e capire quanto sia fondamentale stare bene a tavola con ciò che scegliamo di mettere nel nostro piatto per aiutarci a raggiungere una migliore consapevolezza e benessere generale. ( tutti gli articoli di Chiara sull’alimentazione consapevole li potete trovare qui), come potete vedere io in prima persona cerco sempre di farmi promotrice di una sana alimentazione perché sono sempre più convinta che ciò che scegliamo di mangiare e consumare quotidianamente ci possa davvero aiutare a stare bene, in salute e a prevenire tantissime malattie.

La ricetta di oggi è di ispirazione inglese, ho voluto trasformare un piatto tipico della tradizione inglese che prevede carne di agnello, mais piselli coperti da un morbido e sontuoso pureé di patate in una preparazione molto più leggera e soprattutto veggie, la mia Vegan Shepherd’s Pie è un piatto unico perfetto per tutta la famiglia, ideale per il pranzo della domenica, oppure se ne preparate delle piccole monoporzioni come ho fatto io potete anche conservarle in frigo per un massimo di tre giorni e avere la cena pronta durante le fredde sere invernali magari di rientro dal lavoro di tutta fretta! Basterà accendere il forno e scaldare le cocotte per qualche minuto e avrete in tavola una cena davvero perfetta!

Vegan Shepherd's Pie

  • Per la base:
  • 150 g lenticchie da ammollare per 8 h
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere di Guinness
  • 500 ml passata di pomodoro
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 foglia di alloro
  • 2 chiodi di garofano
  • sale
  • Per il pureé
  • 3 patate piccole
  • 1 patata dolce
  • burro di soya
  • poco latte vegetale a scelta

Mettete in ammollo le lenticchie per tutta la notte; il giorno successivo mondate le verdure e tritatele finemente. Fate scaldare l'olio in una casseruola e aggiungete il trito di verdure insieme alle lenticchie, fate tostare per un paio di minuti, sfumate con la Guinness e quando non sentite più l'alchool aggiungete alloro e chiodi di garofano e la passata di pomodoro.

Proseguite la cottura per circa mezz'ora regolando la consistenza con poco brodo vegetale se necessario, regolate di sale e tenete da parte.

Nel frattempo preparate anche il pureé

Pelate le patate e tagliatele in dadolata, fate cuocere in una pentola di acqua fino a che siano molto tenere, scolatele e schiacciatele o con una forchetta o con lo schiacciapatate e amalgamatele con una noce di burro di soya e poco latte vegetale ( a vostra scelta) per ottenere una crema morbida.

Imburrate con il burro di soya le cocottine monoporzione o una pirofila e versate uno strato uniforme di lenticchie, coprite con la crema di patate e distribuite ancora qualche fiocchetto di burro di soya.

Infornate in forno caldo a 190° per 35 minuti, o fino a che si formerà una crosticina dorata in superficie.

Sfornate, lasciate raffreddare leggermente e servite la Vegan Shepherd's Pie

Se volete preparare la Vegan Shepherd’s Pie utilizzando i prodotti caseari tradizionali, ovviamente diventerà vegetariana e non più vegana, vi consiglio di scegliere un ottimo burro leggermente salato che conferirà una piacevole nota sapida al pureé di patate e una grattugiata di ottimo parmigiano reggiano ( sempre meglio prodotti di origine biologica) che aiuterà la formazione di una stupenda crosticina in superficie.

Questa Vegan Shepherd’s Pie è davvero un piatto ricco e unico, bilanciato e ottimo da preparare e gustare in famiglia, io quando la preparo abbondo sempre con le lenticchie perchè sono un’ottimo condimento anche per un piatto di pasta senza glutine o come contorno per un burger veg, per cui il mio consiglio è di preparare una dose doppia di ragù vegan e porzionarlo in congelatore così da averlo pronto all’uso quando vi dovesse servire un salva cena dell’ultimo minuti!

Enjoy the green side of life!

 



2 thoughts on “Vegan Shepherd’s Pie”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *