Enjoy the green side of life

Alimentazione Consapevole #6: accogliamo la Primavera

Sesto appuntamento con Chiara di amatterofnourishment per parlare di #alimentazioneconsapevole

La primavera è un momento di rinnovamento e di riscoperta: in termini di ciclo luce/buio, di clima, di coltivazioni, di energia. L’atmosfera esternamente subisce un cambiamento netto (anche se un po’ mitigato dal mese di Marzo che ci concede del tempo extra facendo da cuscinetto tra le stagioni): tutto è pronto a lasciare il pesante cappotto invernale per prepararsi ad un qualcosa di completamente diverso.

Questo è quello che accade esternamente… ma, di solito, TU cosa fai per prepararti al cambio di stagione? Gli approcci più comuni sono due: da una parte c’è chi vorrebbe godersi la Primavera, ma finisce sempre per sentirsi assonnato, spento, ed affaticato… come se il cappotto invernale non dovesse andarsene mai. Dall’altra parte c’è chi è talmente tanto entusiasta della nuova stagione, che viene catapultato nel cambiamento con ancora il peso dell’Inverno addosso.

In realtà, è possibile affrontare il cambio di stagione in maniera positiva e traendone anche benefici per il nostro benessere psicofisico. Infatti, è possibile scegliere una terza opzione, quella che ti consente di abbracciare il cambiamento e far sì che, con calma, tu possa scegliere di lasciarti alle spalle la pesantezza dell’Inverno, rinnovarti, riscoprirti e connetterti con l’alternarsi delle stagioni. In pratica, puoi cercare di riflettere in te stessa quello che avviene esternamente.

7  SUGGERIMENTI SU COME AFFRONTARE AL MEGLIO L’ARRIVO DELLA PRIMAVERA

1) RISCOPRI IL TUO CORPO IN MOVIMENTO

La stagione fredda offre innumerevoli scuse per lasciarsi un po’ andare, sia dal punto di vista alimentare, sia per quanto riguarda l’attività fisica. Sfrutta il momento di passaggio da una stagione all’altra per riscoprire il movimento come qualcosa che ti fa sentire bene: prova qualcosa di nuovo, scopri (o riscopri) l’attività più adatta a te ed una che ti piaccia veramente praticare. Inizia con calma, concediti di riscoprire quali sono i tuoi obiettivi, le tue necessità e quello che può aiutarti a valorizzare il tuo benessere giorno dopo giorno.

2) LASCIA CHE ANCHE LA TUA ALIMENTAZIONE SUBISCA UN CAMBIAMENTO

Hai deciso di provare qualche nuova dieta nei mesi passati? Hai provato un nuovo tipo di alimentazione? Ti sei lasciata andare un po’ troppo tra feste, “comfort food” ed il bisogno di compensare la stagione più fredda e buia con cibo ricco e pesante? Cerca di trarre da queste esperienze qualche insegnamento (in positivo o in negativo, si può sempre scoprire qualcosa in più su noi stesse), poi preparati per lasciartele alle spalle: utilizza al meglio l’arrivo di una stagione di RISCOPERTA per muoverti verso una maggiore attenzione verso il tuo corpo, una maggiore consapevolezza per quello che scegli di mettere in tavola, una voglia di connetterti alla stagione anche per quello che riguarda il cibo.

Cerca di prestare più attenzione a sensazioni come appetito e sazietà: molte persone notano alcuni cambiamenti in termini di appetito col cambiare delle stagioni e non capiscono molto bene cosa sta accadendo perchè non sono abituate ad ascoltare veramente il proprio corpo. Sfrutta l’occasione del rinnovamento primaverile, in cui il corpo vuole naturalmente riflettere quello che succede all’esterno, per dargli il supporto necessario: ascoltalo, accetta i cambiamenti, ed adatta la tua alimentazione/stile di vita di conseguenza.

3) SCOPRI FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

Se provi a prestare un po’ d’attenzione alla stagionalità di frutta e verdura, noterai che si differenzia molto nel corso dei mesi e non è una cosa che avviene in maniera casuale, ma ha una sua logica: la Primavera, ad esempio, è il momento per includere più verdura di colore verde (ricca di clorifilla), amara, fresca e leggera rispetto ai tuberi invernali. Il fatto di includere questi tipi di verdura è anche un supporto per il naturale processo di disintossicazione che avviene nel corpo: lo aiuti non solo a svolgere al meglio il lavoro che gìà compie giornalmente, ma gli offri anche un aiuto in più per iniziare a liberarsi del pesantezza della stagione fredda.

4) INIZIA AD AVERE UNA ROUTINE GIORNALIERA

Quale migliore occasione per rinnovare la tua routine o per iniziarne una nuova? Avere una serie di semplici gesti scelti con cura secondo le tue necessità, è un qualcosa che può ribaltare completamente l’andamento delle tue giornate: una routine (che sia mattutina o serale) ti aiuta a mettere le giuste basi per un’energia, una concentrazione, un equilibrio, un umore… rinnovati! A questo proposito, ti segnalo il blog post su quest’argomento che abbiamo scritto il mese scorso – troverai tutti i dettagli su come iniziare ad avere una routine giornaliera!

5) CERCA DI CONNETTERTI CON IL CICLO DI LUCE/BUIO

Prova a dare un’occhiata alle tue giornate e controlla se puoi cambiare/migliorare qualcosa per cercare di connetterti meglio con il cambiamento che naturalmente avviene nelle giornate per quanto riguarda il ciclo luce/buio. Cerca di sfruttare le ore di luce al meglio e far riscoprire al tuo corpo il piacere di passare ogni giorno un po’ di tempo all’aria aperta. Dovresti trovarne giovamento sia in termini di benessere psicofisico, sia per quanto riguarda il sonno.

6) RINNOVA IL CONCETTO DI “PRENDERTI CURA DI TE”

Anche quello che decidi di fare per prenderti cura di te, ha bisogno di essere rinnovato di tanto in tanto – le tue necessità cambiano con il passare del tempo, ma anche con il variare delle stagioni e dei tuoi impegni. In quest’ambito, quello che conta veramente non sono i grandi gesti, ma ciò che puoi fare ogni giorno per dare a te stessa un supporto costante. Fai un passo indietro e dai un’occhiata dall’esterno alle scelte che fai al momento per prenderti cura di te stessa: riesci ad includere dei piccoli gesti quotidiani? Quali benefici hanno? E’ una cosa che risulta naturale o devi “forzarti” a farlo? Senti il bisogno di un cambiamento?

7) SUPPORTA UNA FLORA BATTERICA INTESTINALE SANA ED ATTIVA

Dai il giusto nutrimento alla tua flora intestinale per mantenerla sana e per farla funzionare al meglio: prova a migliorare la tua alimentazione non solo in termini di assunzione di probiotici (i batteri buoni) e prebiotici (il cibo per i probiotici), ma anche scegliendo un’alimentazione ricca di frutta, verdura, fibre, alimenti di origine vegetale in generale, grassi buoni ed acqua (per mantenere il tuo corpo idratato, ma anche il tuo sistema digerente pulito ed in movimento). Cerca di sfruttare le prime settimane di transizione dall’Inverno alla Primavera per apportare qualche piccolo cambiamento nella tua alimentazione o stile di vita (ebbene sì, anche lo stile di vita influisce sulla flora batterica). Quache esempio? Inizia a bere più acqua ogni giorno, aggiugi un break a metà mattina con una tazza di tè verde, includi una tazza di golden milk (latte d’oro con la curcuma) nella tua routine serale, inizia ad introdurre qualche nuovo cibo fermentato nella tua alimentazione, prova a cambiare la tua colazione (rendendola un’occasione per includere più nutrienti), trova un metodo di rilassamento che funzioni bene per te e che possa diventare una parte integrante delle tue giornate.

Ora è il momento di iniziare a mettere in pratica queste cose per non farti trovare impreparata all’arrivo della Primavera!

KITCHARI

  • 2 parti di lenticchie gialle (yellow mung dal beans, circa 100 g)
  • 1 parte di riso basmati integrale (circa 50 g)
  • 1 carota media
  • 6-7 foglie grandi di cavolo riccio (kale)
  • 1 scalogno
  • 2 foglie d'alloro
  • 1 bacello di cardamomo
  • ½ cucchiaino di cumino
  • ½ cucchiaino di semi di finocchio
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato (abbondante)
  • un pizzico di pepe nero
  • ghee o olio d'oliva extra vergine
  • coriandolo o prezzemolo freschi da aggiungere sopra al piatto prima di servire

In una pentola, fai scaldare un pochino di ghee o di olio d'oliva. Aggiungi poi lo scalogno tagliato finemente e lascialo rosolare finchè non diventa dorato. Aggiungi le lenticchie gialle (precedentemente sciacquate con acqua – puoi anche lasciarle in ammollo un'oretta, se hai tempo) e falle rosolare un pochino insieme al resto. Aggiungi le foglie d'alloro, i semi di finocchio, il cumino (meglio se sono stati entrambi sminuzzati in un mortaio) ed una quantità di acqua sufficiente a coprire tutto. Mentre fai cuocere le lenticchie, continua ad aggiungere acqua in piccole porzioni per assicurarti che non ne rimanga nella pentola quando saranno pronte. Dopo circa 25 minuti, le lenticchie si saranno già ammorbidite: mettile da parte e lasciale raffreddare, per poi frullarle ed aggiungerle al resto degli ingredienti.

Nella stessa pentola, cuoci la carota tagliata finemente, il riso, la curcuma e lo zenzero. Appena le lenticchie frullate saranno pronte (dovrai aggungere alcuni cucchiai di acqua alle lenticchie per frullarle bene – puoi decidere se fare una crema grossolana o molto omogenea), aggiungile al riso. Circa 5 minuti prima che il Kitchari sia pronto, aggiungi il cavolo riccio e mischia bene (avrai precedentemente tagliato questa verdura in piccoli pezzi e massaggiata con succo di limone).

Dopo una ventina di minuti (dall'inizio della cottura del riso), dovrebbe essere tutto pronto – il risultato finale sarà abbastanza cremoso, con il cavolo riccio in piccoli pezzi. Lascia la pentola coperta sul piano di cottura spento per 5 minuti prima di servire (queste quantità sono per 2 persone).

Per darti una aiuto in più, la ricetta di oggi è una delle mie versioni di un classico piatto usato nell’Ayurveda per riequilibrare il corpo – è molto usato anche nell’ambito dei cambi di stagione ed in particolare in occasione dell’arrivo della Primavera viene abbinato ad un’alimentazione ricca di sapori amari (verdure di stagione).

Se hai domande, scrivimi pure – o se vuoi confrontarti un po’ sulle tue specifiche necessità, puoi prenotare in ogni momento una breve consulenza gratuita con me! Contattami tramite Instagram o via email amatterofnourishment@gmail.com se sei interessata.

Inoltre, io e Gaia non vediamo l’ora di dare un’occhiata alle vostre creazioni in cucina! Se prepari questa ricetta o qualcosa ispirato ai nostri post, pubblica una foto su Instagram usando l’hashtag #alimentazioneconsapevole e tagga sia me @amatterofnourishment sia Gaia @gaia_thegreenpantry

Chiara



2 thoughts on “Alimentazione Consapevole #6: accogliamo la Primavera”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *