Enjoy the green side of life

Alimentazione Consapevole #7: ricette e prodotti di stagione

Settimo appuntamento con Chiara di amatterofnourishment per parlare di #alimentazioneconsapevole

Quando ho iniziato a parlare di questa collaborazione con Gaia qualche mese fa, una delle prime proposte per argomenti che mi è venuta in mente, riguardava la stagionalità dei prodotti. Viene da sé che questa poteva essere anche un’ottima occasione per farvi vedere uno scorcio di Dublino attraverso il cibo!

alimentazione consapevole frutta e verdura di stagione

Il mercato è un’appuntamento fisso della mia settimana da quando vivo a Dublino; purtroppo a volte ci sono impegni lavorativi improrogabili, così la tappa al mercato salta e devo ammettere che la differenza si nota! Nonostante l’attenzione che metto nel fare la spesa, in quelle settimane la varietà di prodotti è diversa, non riesco magari a seguire la stagionalità al meglio come vorrei e mi manca anche il fattore “socialità” che accompagna il mercato. Questo è un argomento di cui parlo spesso con i miei clienti, motivandoli ad entrare in negozi nuovi, andare ai mercati, provare nuovi prodotti o confrontarne alcuni simili, ecc.. insomma, cerco di spingerli ad essere più curiosi riguardo il cibo ed usare queste cose come un modo per costruire un rapporto migliore col cibo.

Ad esempio, qualche tempo fa, ho avuto l’occasione di lavorare con una ragazza che, sia per una questione di dieta che per una mancanza di fiducia nelle proprie scelte alimentari, aveva completamente messo al bando il pane dalla sua alimentazione. Dopo un percorso in cui abbiamo parlato non solo di nutrienti, benessere e rapporto con il proprio corpo, ma anche di iniziare a mangiare in maniera più consapevole provando diversi tipi di pane e conoscendo meglio i suoi gusti, ha riscoperto il pane ed il piacere di prepararlo in casa insieme ai coinquilini o comprarlo fresco dal fornaio.

Il fattore “socialità” è inevitabilmente legato al cibo, che è da sempre uno strumento di aggregazione, un qualcosa da condividere e che dovrebbe essere considerato, appunto, come molto di più di semplice carburante per le nostre giornate.

SCEGLI PRODOTTI DI STAGIONE

  1. SUPPORTO: come dicevo nell’ultimo post in cui parlavo di come vivere al meglio l’arrivo della Primavera, se provate a prestare un po’ d’attenzione alla stagionalità di frutta e verdura, noterete che si differenzia molto nel corso dei mesi e non è una cosa che avviene in maniera casuale, ma ha una sua logica, da cui possiamo trarre beneficio per dare il giusto supporto al nostro corpo in ogni stagione dell’anno.
  2. CREATIVITA’ + VARIETA’: è un valido aiuto per essere più creativi in cucina e ad avere un’alimentazione più varia. Tutti (ed includo anche me stessa) ogni tanto veniamo presi dalla noia di vedere sempre le stesse cose nel piatto, a volte capita di comprare più o meno gli stessi prodotti per diverse volte, o perchè è un periodo impegnativo al lavoro o perchè al supermercato trovi in offerta sempre le stesse verdure – in poco tempo però sopraggiunge il fattore noia! E’ capitato a tutti, vero? Comprando per lo più prodotti di stagione, il problema varietà viene facilmente aggirato, mentre la creatività in cucina sarà alimentata da nuovi prodotti che daranno vita a piatti sempre interessanti. Inoltre, variare gli alimenti, vuole anche dire variare i nutrienti (un ulteriore punto a favore!).
  3. SOCIALITA’: scoprirari eventualmente il piacere di comprare nei mercati, dai piccoli produttori locali, da chi non solo ti vende il formaggio ma ti spiega anche perchè in questo periodo ha un certo sapore piuttosto che un altro.
  4. FAI UNA SCELTA PIU’ SOSTENIBILE: per questo punto vi rimando all’approfondimento scritto da Gaia che potete leggere QUI.

 

alimentazione consapevole frutta e verdura di stagione

Per me c’è qualcosa di magico nel comprare direttamente dal produttore e non lo dico solo perchè spesso al mercato qui a Dublino c’è anche la musica di un qualche artista di strada che risuona mentre scelgo cosa mettere nella mia borsa della spesa! Qui ci sono diversi mercati sparsi per la città ed anche nei paesi limitrofi; questo ti dà anche un minimo di flessibilità per riuscire ad andarci quasi sempre.

Quello di cui vi allego le foto è un mercato abbastanza compatto, ma decisamente imperdibile se vi capita di passare da qui: nella zona più turistica della città, Temple Bar, ed a due passi dal famoso pub, c’è un piccolo angolo di paradiso in una piazzetta che all’occasione diventa anche un mercato coperto. Qui ogni Sabato puoi trovare sia prodotti locali che qualcosa di importato per la tua spesa settimanale, oppure puoi fermarti per un pranzo o una colazione, spaziando per esempio da un banco che prepara pietanze solo con i prodotti del mercato di quella settimana, ad uno con ottimi piatti vegetariani in stile Indiano.

Leggi anche: “Il biologico a Dublino

 

 

Le foto che vedete qui sotto sono tutte di verdure locali biologiche disponibili nel mese di Aprile (tutti prodotti della McNally’s Family Farm) – anche i formaggi sono Irlandesi, principalmente prodotti artigianalmente dalla signora che gestisce il banco (Corleggy Cheeses), ma anche da altri piccoli produttori scelti.

 

alimentazione consapevole 7

Il banco dell’azienda agricola Mc Nally è sempre ricco di tantissime varietà di verdura, che cambiano a seconda della stagione come dicevamo poco sopra.

FACCIAMO LA SPESA AL MERCATO: VERDURE DI APRILE!

alimentazione consapevole frutta e verdura di stagione

Barbabietole (sia rosse, che bianche e gialle), carote (le classiche, ma anche quelle gialle e viola), la kale, le patate, i cavoli rossi, un particolare tipo di verza, la rapa svedese, i rapanelli invernali, gli spinaci, la cicoria, la pastinaca, diversi tipi di insalata, germogli ed erbe aromatiche fresche.

Inoltre, in questo periodo a cavallo tra l’Inverno e la Primavera, ci sono anche i broccoletti o cime di rapa viola (questi in particolare qui vengono chiamati sprouting broccoli) ed i kale sprouts (o kalette, una combinazione della kale e dei cavolini di Bruxelles).

Data un’occhiata alla mia spesa, ho deciso di lasciarvi la ricetta per un’insalata semplicissima e dei crostini – per prepararli ho utilizzato principalmente ingredienti del mercato (tra cui un buonissimo formaggio di pecora a pasta morbida e del pane di segale fatto con pasta madre poi cotto in forno a legna), eccezion fatta per l’olio ed il miso. Vi lascio anche un appunto per una versione vegana delle ricette!

Leggi anche: “Zuppa di miso e noodles di zucchine

Ovviamente alcuni ingredienti che qui a Dublino sono disponibili potrebbero essere sul finire della stagione in Italia, essendo due ambiente diversi con climi e terreni differenti anche le verdure potranno essere disponibili in momenti diversi dell’anno.

LE RICETTE DI STAGIONE: DUE IDEE PER PRANZI VELOCI E SANI

alimentazione consapavole frutta e verdura di stagione

Insalata di inzio Primavera

  • 2 manciate abbondanti di insalata verde mista (potete scegliere quella che preferite)
  • 1 barbabietola di medie dimensioni gialla (alternativamente, rossa)
  • 7-8 broccoletti (senza rimuovere le foglie)
  • 4-5 rapanelli invernali (alternativamente, i classici ravanelli)
  • 5-6 fette sottili di formaggio di pecora a pasta morbida
  • un pizzico di pepe nero
  • 1/3 di cucchiaino scarso di semi di mostarda nera
  • olio d'oliva extra vergine

Fai saltare i broccoletti interi in una padella calda con un filo d'olio d'oliva, poi aggiungi una minima quantità di acqua calda per ultimare la cottura, finchè la parte più larga del gambo delle tue verdure non si sarà leggermente ammorbidito (ci vorrà più o meno tempo, a seconda delle grandezza dei broccoletti – cerca comunque di farli rimanere al dente). Una volta pronti, lasciali raffreddare per aggiungerli poi al resto dell'insalata. Taglia sia la barbabietola che i rapanelli in fettine molto sottili, prepara anche le fettine di formaggio e sminuzza le spezie in un mortaio. Quando è tutto pronto, mischia l'insalata e condiscila appena prima di servirla con un filo d'olio d'oliva e le spezie (ricetta per 2 persone).

Dopo l’insalata ho pensato di proporvi una seconda ricetta davvero speciale perchè vede come protagonista un crostone di pane integrale a lievitazione naturale: davvero perfetta come pranzo veloce e pratico in settimana o in versione più piccola anche come appetizer prima di una cena fra amici!

Leggi anche: “No Knead Bread – pane senza impasto con lievito madre –

alimentazione consapevole frutta e verdura di stagione

Crostini con carote viola al miso

  • 2 carote viola di dimensioni medie (alternativamente, carote classiche)
  • 1 cucchiaino di miso
  • 2-3 fette di pane (io ho usato del pane 100% segale integrale, non tostato)
  • 3-4 fette sottili di formaggio di pecora a pasta morbida
  • un pizzico di pepe nero
  • un pizzico di semi di senape nera
  • alcune foglie di coriandolo fresco
  • olio d'oliva extra vergine

Grattugia la carota e falla saltare in una padella calda con un pochino d'olio d'oliva per un paio di minuti – aggiungi il miso e mischia bene (mentre fai saltare le carote in padella). Prepara i crostini disponendo il formaggio sul pane, un pizzico di pepe nero/senape, le carote tiepide in abbondanza e le foglie di coriandolo (ricetta per 2 persone).

per una versione vegana, puoi usare degli anacardi: aggiungili semplicemente all'insalata e prepara una crema da disporre sul pane (lascia in ammollo gli anacardi per almeno 8 ore, scolali e frullali con un pochino d'acqua (più o meno a seconda di quanto vuoi che venga densa la crema) – poi aggiungi succo di limone, lievito alimentare in fiocchi (per una tazza di anacardi, usa 1-2 cucchiaini di succo di limone e 1 cucchiaio di lievito), un pizzico di sale + eventuali spezie a seconda dei tuoi gusti).

 

Se hai domande, scrivimi pure – o se vuoi confrontarti un po’ sulle tue specifiche necessità, puoi prenotare in ogni momento una breve consulenza gratuita con me! Contattami tramite la mia pagina Instagram o via email amatterofnourishment@gmail.com se sei interessata.

Inoltre, io e Gaia non vediamo l’ora di dare un’occhiata alle vostre creazioni in cucina! Se prepari questa ricetta o qualcosa ispirato ai nostri post, pubblica una foto su Instagram usando l’hashtag #alimentazioneconsapevole e taggaci: @amatterofnourishment sia Gaia @gaia_thegreenpantry

Chiara



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *