Enjoy the green side of life

Spring Vegan Buddha Bowl

Avete mai sentito parlare delle Buddha Bowl? Non sono solo una moda dell’alimentazione healthy ma delle vere e proprie ciotole del benessere, dei piatti unici belli da vedere, molto facili da realizzare e che ci permettono di racchiudere in un’unica preparazione tutto ciò di cui il nostro organismo necessita in un pasto ben bilanciato.

Da questa settimana e per le prossime quattro ogni mercoledì io e la bravissima Giulia di Coconut&Avocado vi proporremo le nostre ricette per creare delle strepitose BUDDHA BOWL ricche di ingredienti sani e davvero belle! Sono davvero super entusiasta per questa collaborazione.

COSA SONO LE BUDDHA BOWL

Photo by Igor Ovsyannykov on Unsplash

Il nome BUDDHA BOWL prende ispirazione proprio dal Buddha, figura emblematica per la religione buddista e punto di riferimento per molte popolazioni asiatiche, è spesso raffigurato in posizione meditativa con una prominente pancia tonda; questa sua caratteristica fisica ha ispirato il nome di queste ciotole ma leggenda narra che prendano il nome anche dalle antiche peregrinazioni dei monaci buddisti che si presentavano di casa in casa chiedendo l’elemosina e portando con sé la propria ciotola che il più delle volte veniva riempita con il cibo a disposizione, fiori altri elementi di uso comune, e in cambio erano soliti benedire le case visitate.

Da qui deriva anche lo spirito di gratitudine di cui queste ciotole sono ricche: essere grati e riconoscenti per un gesto di gentilezza e per la possibilità di ricevere ogni giorno del cibo donato da chi semplicemente è mosso dal piacere di “fare del bene“.

In seconda battuta anche la consapevolezza di quello che contengono queste ciotole del benessere: ovvero diversi tipi di alimenti molto importanti per il nostro benessere, avendo piena coscienza che il cibo di cui ci nutriamo oltre ad essere funzionale è anche un gesto di amore nei nostri stessi confronti.

Le Buddha Bowls sono molto famose all’estero, soprattutto nei paese anglosassoni, oltre ad essere esteticamente bellissime sono anche pratiche e funzionali nella vita di tutti i giorni e si possono creare delle combinazioni di alimenti davvero gustose e comode da portare anche in ufficio o come alternativa al solito panino durante un pranzo all’aria aperta.

Leggi anche: Alimentazione Consapevole.

COMPOSIZIONE E SCELTA DEGLI INGREDIENTI

fonte Pinterest

Non esiste una ricetta codificata per preparare una BUDDHA BOWL, ognuna asseconda moltissimo il gusto personale di chi la compone e soprattutto la stagionalità degli ingredienti; le indicazioni pratiche per realizzare la propria bowl sono davvero poche e si basano principalmente sui dettami di una sana alimentazione:

  1. Proteine: preferibilmente di origine vegetale quindi via libera a legumi cotti, soya e derivati (tofu, temphe), seitan etc.
  2. Carboidrati: preferibilmente cereali integrali o pseudocereali come quinoa, grano saraceno, amaranto che sono anche senza glutine e quindi facilmente assimilabili da tutti.
  3. Verdure cotte di stagione
  4. Verdure crude di stagione
  5. Dressing: olio extravergine di oliva, tahina, semi oleaginosi, avocado, salsa shoyu e gomasio.

Come per ogni pietanza che portiamo in tavola è sempre preferibile scegliere ingredienti di stagione e possibilmente di origine biologica e proprio per questo vi suggerisco di avere sempre a portata di mano una scheda (clicca qui!) che vi aiuti a ricordarvi quali siano gli ortaggi e la frutta disponibili in base alla stagione e ad ogni mese, così da abituarvi a consumare sempre ingredienti all’apice della loro maturazione e disponibilità anche per una questione meramente economica: perché pagare tanto per ingredienti chiaramente fuori stagione e che non sono nemmeno buoni quando possiamo consumare ad un prezzo ragionevole ingredienti davvero di stagione ricchi di vitamine e sostanze preziose per il nostro organismo!?

COME CREARE UNA BUDDHA BOWL

Appurato che comporre una BUDDHA BOWL è davvero semplice ora non resta che capire come farlo davvero! Qui di seguito trovate i miei suggerimenti pratici e veloci per realizzare una ciotola del benessere in poco tempo e soprattutto ottimizzando le diverse preparazioni cercando anche di contenere il più possibile gli sprechi in cucina!

  1. Scegliete con cura gli alimenti da inserire nella vostra Buddha Bowl secondo la distinzione evidenziata nel paragrafo precedente, per cui una volta individuata la fonte proteica il cereale (o pseudo cereale), le due tipologie di verdure (cotta e cruda) e il dressing lavorate tutto insieme in modo da poter gestire i diversi tempi di cottura senza perdere ore e ore.
  2. Non sprecate! Se avete scelto di mettere in ammollo i legumi che saranno la vostra fonte proteica per la composizione della ciotola, raddopiate la dose così da far cuocere una sola volta i legumi (es ceci o cannellini o fagioli mung) e averli già pronti per un’altra preparazione (come ad esempio nel caso dei ceci avere quelli da utilizzare nella bowl e averli già cotti per preparare uno strepitoso HUMMUS!), questo vi aiuterà a ottimizzare le cotture soprattutto se avete poco tempo a disposizione in settimana! Lo stesso consiglio vale anche per i cereali, soprattutto quelli che necessitano di lunghi tempi di cottura come il riso integrale o l’orzo, preparatene una dose extra e conservatela per un massimo di tre, quattro giorni in un contenitore a chiusura ermetica e avrete pronta la vostra scorta per un pranzo improvvisato una cena veloce. (Legumi e cereali cotti possono diventare golose polpette vegan!)
  3. Riutilizzate! Cosa? ma semplice: l’acqua di cottura! Vi capita mai di far cuocere la verdura a vapore e buttare via l’acqua che resta sotto al cestello? SI? male, ragazze, molto male! Quell’acqua è preziosissima perchè durante la cottura molte delle sostanze nutritive contenute nelle verdure cadono proprio in quell’acqua e riutilizzarla diventa davvero importante! Quando mi capita di cuocere a vapore io tengo sempre da parte l’acqua che avanza e la uso nell’immediato se devo far cuocere un cereale che a quel punto assorbirà anche le preziose sostanze delle verdure, oppure la uso (soprattutto nella stagione fredda) per preparare una vellutata o un risotto al posto del brodo! –parlo di verdure non legumi!-
  4. Siate creative! Se avete preparato troppo dressing provate semplicemente a conservarlo per qualche giorno in un vasetto di vetro e utilizzatelo nei giorni seguenti per condire nuovi piatti, come insalate o anche solo dei cerali cotti che acquisteranno nuovo tono e nuovo sprint grazie anche solo ad un condimento diverso dal classico sale e olio extravergine!

Ora vi lascio la prima ricetta dedicata alle BUDDHA BOWL che io e Giulia abbiamo pensato di condividere con tutti voi: una verdissima SPRING BOWL!

Spring Vegan Bowl

Una spettacolare bowl primaverile, leggera e gustosa, ricca di proteine vegetali!

  • 50 g quinoa cotta
  • 5 asparagi cotti
  • 30 g edamame cotti
  • cicorino
  • ceci cotti
  • 1/4 avocado
  • Per il dressing
  • 1/4 di avocado
  • olio extravergine di oliva
  • 1 tsp tahina
  • succo di mezzo lime

Fate cuocere tutti gli ingredienti secondo i tempi di ciascuna preparazione e preparate il dressing: riunite la polpa dell'avocado in un mixer e frullatela con la tahina e l'olio, regolate di sale e aggiungete il succo del lime.

Disponete nella vostra bowl preferita tutti gli ingredienti e condite con il dressing.

 

 TROVARE L’ISPIRAZIONE PER BUDDHA BOWL FACILI E BELLISSIME

La rete è senza ombra di dubbio la risorsa maggiore a cui accedere per fare una ricerca e scovare idee e ispirazioni strepitose per creare delle altrettanto sensazionali BUDDHA BOWL! Io ho semplicemente cliccato nella barra di ricerca di Pinterest “spring buddha bowl” e mi sono apparse centinaia di fotografie stupende che rimandavano a link di ricette davvero facili e veloci.

Un’altro sito in cui fare una ricerca simile è FoodGawker, in voga qualche anno fa ma ancora davvero molto attuale nel quale si possono trovare moltissime idee e ricette caricate dagli utenti! Ovviamente la maga della cucina americana Martha Stewart ha un sito pieno di idee per creare delle bowls davvero interessanti come questa!

fonte instagram

Ho trovato ispirazione anche nel sito di Csaba  che racconta dove ha consumato la sua prima bowl e regala qualche idea per bowls scenografiche e con il suo stile sempre impeccabile.

fonte instagram

Come potete vedere la rete è davvero ricchissima di idee e spunti e non vi dico instagram: fate una veloce ricerca per hashatgs come #buddhabowls o #buddhabowl o cercando proprio profili stupendi come ChoosingChia, o Buddha_Bowl altro profilo davvero strepitoso e ricco di proposte! 

Spero con questo di avervi incuriosite abbastanza da voler seguire il progetto che porterò avanti con Giulia nelle prossime settimane, noi siamo entusiaste e super felici di potervi presentare tantissime bowls colorate e facilissime da creare!

Non dimenticate di taggarci nei vostri canali social quando le preparate: @gaia_thegreenpantry e @coconutavocado.

Enjoy the green side of life!



2 thoughts on “Spring Vegan Buddha Bowl”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *