Usi creativi dell’estrattore: la passata di pomodoro

Lo so che non avreste mai pensato di poter preparare la passata di pomodoro grazie all’estrattore di succo: tranquille amiche che l’idea pazza è venuta a me! Sapete quanto io sia una grande estimatrice dell’estrattore, lo uso davvero ogni giorno per preparare deliziosi succhi a freddo sia di frutta che di verdura o dei mix di entrambi, lo uso per fare in casa le bevande vegetali come ad esempio il latte di mandorla e ho pensato di mettere alla prova il mio fidatissimo alleato provando a estrarre dai pomodori maturi tutta la polpa e il succo per snellire i tempi di preparazione della classica passata di pomodoro.

Leggi anche -> Mantenersi in forma con gli estratti di frutta e verdura

Leggi anche -> Come preparare il latte di mandorla con l’estrattore

passata di pomodoro con estrattore

Facciamo un piccolo passo indietro: la passata di pomodoro per me rappresenta uno degli appuntamenti fissi di tutte le mie estati dall’infanzia sino a oggi che sono una donna adulta. Ho sempre aiutato i miei nonni a pulire i pomodori del loro orto per poter preparare la passata, che spesso veniva fatta con i perini maturi o i san marzano, e nel pieno della stagione quando l’abbondanza dei pomodori era davvero tanta loro la preparavano con tutte le varie tipologie che avevano raccolto. Ogni estate accompagnavo il nonno al consorzio agrario a fare scorta di vasetti e tappi, tornavamo a casa e li sterilizzavamo per poterli utilizzare; era un rito più che un’abitudine, i gesti erano nella mia testa come se mi appartenessero dalla nascita e mi piaceva tantissimo essere utile e poter dare una mano ai miei nonni che all’epoca erano ancora belli arzilli e giovani. Oltre a loro anche in Piemonte gli altri nonni erano soliti preparare tonnellate di passata di pomodoro, ognuno aveva il proprio compito: il nonno si occupava di controllare l’orto e la maturazione dei pomodori, la nonna preparava tutto l’occorrente per la salsa e poi insieme si pulivano i pomodori si mettevano a cuocere e si passavano con uno strumento che serviva ad eliminare buccia e semini interni, poi di nuovo nel pentolone a ridurre la salsa per poterla invasare.

passata di pomodoro con estrattore

Nessuno dei miei nonni usava altro se non pomodori maturi, certo è che in estate con il caldo far cuocere due volte pomodori e salsa era davvero sfiancante, così un paio di anni fa dopo l’acquisto del mio primo estrattore ho fatto un esperimento e ho constatato che era sufficiente lavare i pomodori, tagliarli della dimensione giusta per poterli inserire nel boccale dell’estrattore e aspettare che dal rubinetto uscisse tutto il succo e al contempo dall’altra estremità gli scarti, ovvero buccia e semini: in questo modo oltre a risparmiare un sacco di tempo ho anche evitato di stramazzare sul pavimento della cucina dal caldo torrido dei fornelli accesi per ore e ore per far cuocere la salsa. All’epoca del mio primo esperimento non esisteva ancora questo blog in cui poter condividere la mia esperienza, inoltre avevo Tommy davvero piccolissimo e quindi il mio tentativo aveva prodotto solo due vasetti di salsa in tutta l’estate, ma ero molto felice di aver avuto questa idea pensando che l’avrei sfruttata l’anno successivo e difatti così è stato!

salsa di pomodoro con estrattore

 

Solo ora riesco però a condividere anche qui la modalità di preparazione della salsa di pomodoro con l’estrattore, e per farlo ho chiesto a Martina di La Fiocco Boutique di realizzare delle etichette per salsa di pomodoro (19 download) , che potete scaricare gratuitamente e personalizzare come meglio preferite: io vi consiglio di stampare già su carta adesiva così da essere sicure di avere la massima adesione al vetro della bottiglia! Come potete vedere dalle foto che ho scattato le etichette possono andare bene per diversi formati di bottiglie, sia quelle più grandi da 700 ml sia quelle piccole anche da 300 ml, abbiamo scelto appositamente le bottiglie così che le etichette potessero essere standard, per i vasetti ci sono così tanti modelli e formati che sarebbe stato troppo vincolante.

passata di pomodoro con estrattore

La mia passata di pomodoro è ricca: io utilizzo anche un battuto di sedano, carota e cipolla che faccio dorare in padella prima di aggiungere la polpa e il succo dei pomodori passati nell’estrattore, faccio cuocere il tutto fino a che la salsa è abbastanza densa e poi frullo per ottenere una consistenza vellutata, rimetto sul fuoco e faccio addensare a seconda dell’utilizzo a cui destino quella salsa, aggiungo il basilico per profumare e poi trasferisco la passata nelle bottiglie sterilizzate.

La mia versione “con verdure aggiunte” è utile per condire della pasta, o per preparare la parmigiana, è perfetta anche sulla pizza perchè ha già un ottima consistenza e un profumo stupendo! Voi potete anche scegliere di non utilizzare le verdure e procedere con la versione più semplice, ovvero solo pomodoro o pomodoro e basilico! A me piace avere tanti tipi di salsa a disposizione per tutta la stagione invernale, così da avere sempre a portata di mano quella giusta per i diversi utilizzi!

salsa di pomodoro con estrattore

La ricetta di oggi non ve la lascio in forma scritta, ma la trovate in un formato più chic sempre grazie alla bravissima Martina che ha realizzato questa Ricetta salsa di pomodoro (12 download)  che potete scaricare gratuitamente! Abbiamo pensato al formato cartolina così che possiate inserirlo nei vostri ricettari o salvarlo anche sul vostro telefono e avere sempre a portata di consultazione! che ne dite?

passata di pomodoro con estrattore

Un’altra versione che io amo alla follia è la salsa di pomodoro con all’interno i datterini gialli, è bellissima anche da vedere in vasetto e poi i datterini sono un’esplosione di colore e profumo! Come procedo? Molto semplice: intanto che la prima parte di salsa cuoce, lavo molto bene i datterini, li incido legermente e li sbollento per pochi secondi, tolgo la pelle e quando la salsa è quasi pronta li aggiungo così che cuociano ma non si sfaldino e possano restare interi anche in vasetto. Facile, vero?

Ora tocca a voi realizzare tantissima salsa di pomodoro, scattare un sacco di fotografie alle vostre bottiglie di salsa con le nostre etichette e taggarmi nei social così che io possa vedere i vostri scatti e ringraziarvi una ad una! Vi ricordo che su instagram mi trovate come @gaia_thegreenpantry e potete seguire Martina nella sua pagina creativa @fioccoboutique oppure su facebook la trovate come La Fiocco Boutique.

Enjoy the green side of life!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *