Analisi del menù scolastico e proposte di abbinamento per la cena

Qualche giorno fa vi raccontavo in un lungo post come ho imparato a destreggiarmi nella realizzazione di cene per tutta la famiglia cercando di ideare dei menù che siano compatibili soprattutto con quello scolastico dell’asilo nido che frequenta Tommy.
Non sempre è facile organizzare i menù della cena sulla base di quelli del pranzo dei nostri bimbi, sia per la qualità dei menù stessi che vengono proposti, sia anche per le abitudini alimentari e i gusti dei piccoli o del resto della famiglia.

montessori in cucina: tortine di mela e ricotta

Io in prima persona mi ritrovo molto spesso a dover gestire le cene in maniera creativa perché capita che Tommy a pranzo abbia mangiato determinati piatti, io tutt’altro e il mio compagno magari ha saltato il pranzo (si ha questo bruttissimo vizio) oppure abbia mangiato un panino al volo e arrivi a casa con una fame pazzesca. E qui si crea subito il caos, immagino di non essere la sola in questa situazione vero?

Per cercare di porre un freno a queste situazioni di anarchia alimentare l’ideale è stabilire con un certo anticipo un menù settimanale delle cene che bene si adegui a quello scolastico proposto ai nostri bimbi, nel nostro specifico caso a quello dell’asilo nido di Tommy, così da avere una prima linea da seguire per creare delle cene bilanciate e complete.

Nelle ultime settimane ho discusso a lungo con la bravissima dietista, e amica, Verdiana Ramina specializzata proprio in alimentazione dell’infanzia su quanto possa sembrare complicato gestire le cene sulla base dei pranzi che vengono proposti nelle mense scolastiche, che dovrebbero seguire delle direttive per creare menù completi e ben bilanciati ma spesso sono poco attenti e inclini alla ripetizione di alcune proposte (come ad esempio la presenza massiccia di pasta e riso nella sola versione “raffinati” e quasi mai integrali, o nella mancanza pressoché assoluta di altri cereali al loro posto).

COME SI SVOLGE LA CONSULENZA PERSONALIZZATA

Proprio per trovare una soluzione che possa essere utile a tutte le mamme in crisi, io e Verdiana abbiamo deciso di creare una vera e propria consulenza rivolta a coloro che da sole non sono in grado di mettere nero su bianco delle proposte per la cena settimanale della famiglia, analizzando, Verdiana, il menù scolastico e creando un menù personalizzato per la cena suddiviso per le quattro settimane ( compito mio!).

L’ANALISI DEL MENU’ SCOLASTICO

Ora nella pratica vi spiego di cosa si tratta: abbiamo selezionato un menù scolastico campione, inviato da una di voi,  Verdiana lo ha letto e ha analizzato il menù stesso prendendo in considerazione le merende e le proposte dei secondi piatti che rappresentano per la maggior parte dei casi le fonti proteiche: sulla base di queste analisi ha espresso il suo parere di dietista evidenziando i punti positivi e le criticità di questo menù.

analisi merende menù scolastico

L’analisi delle merende della dietista:

In questo menù la presenza della frutta fresca dovrebbe essere prioritaria alla proposta delle alternative, mentre viene inserita solo due volte alla settimana, si consiglia di aumentare almeno a 3 volte la proposta. Anche nel caso di yogurt alla frutta sappiamo che si tratta più di un dessert che di una merenda a base di yogurt per la presenza di una media di 3 cucchiaini di zucchero a vasetto, sarebbe auspicabile pertanto limitare il suo inserimento a settimane alterne.
La merenda inoltre a base di dolce proposta due volte la settimana contempla un succo abbinato a pane e marmellata o latte e biscotti, non dovrebbero essere consumate più di una o due volte a settimana quindi anche in questo caso sostituirei con la frutta.

 

L’analisi dei secondi piatti secondo la dietista:

In questo menù troviamo diversi errori rispetto alle frequenze di inserimento della piramide alimentare.

  • La carne è inserita in menù dalle 2 alle 3 volte alla settimana, questo ovviamente limita la famiglia una volta a cena nel somministrare altre tipologie di carne visto che siamo già oltre le porzioni delle 3 indicate.
  • Il pesce non è presente in una settimana di menù e questa è una mancanza che si fa sentire.
  • I legumi vengono inseriti sempre e solo come contorno e in abbinata ad un’altra verdura cruda con il risultato che la quantità somministrata è decisamente minima.

LA NOSTRA PROPOSTA DI ABBINAMENTO SERALE

MENU’ VEGETARIANO

menù serale vegetariano

Sulla base del menù scolastico campione che Verdiana ha analizzato, abbiamo creato insieme una serie di proposte per le cene vegetariane, inserendo i legumi laddove a pranzo vengono quasi dimenticati come fonte proteica; abbiamo optato per dei piatti unici che possano andare bene per tutta la famiglia, scegliendo proposte leggere per cene facilmente digeribili.

Potete scaricare gratuitamente questa versione di MENU SERALE ONNIVORO.

MENU’ ONNIVORO

Questa è la nostra proposta di combinazione alimentare onnivora sulla base sempre del menù standard che Verdiana ha analizzato: ovviamente non compaiono solo ed esclusivamente ricette che comprendono carne o pesce, ma anche spunti vegetariani che possono essere felicemente consumati da tutti con gran beneficio per la salute.

Potete scaricare gratuitamente questa tabella di Menu Serale Onnivoro  in formato pdf facilmente consultabile.

Inoltre come potete vedere abbiamo aggiunto anche dei facili riferimenti al dove trovare le ricette per le varie preparazioni che possono essere da spunto per la creazione del vostro menù.


A CHI CI RIVOLGIAMO

Sulla base delle considerazioni di Verdiana abbiamo realizzato una serie di proposte per l’abbinamento della cena serale suddividendo i menù in due categorie: le cene di chiara impronta vegetariana (ma ovviamente accessibili a tutti!) e le cene dedicate a chi non rinuncia alle proteine animali nella propria alimentazione.

Questa nostra prima proposta di menù serali è già completa, ma ovviamente è standard!
Ora ci rivolgiamo direttamente a tutte coloro che vogliano un menù personalizzato sulla base delle proprie abitudini alimentari e sulla base dei menù scolastici dei bimbi, in maniera tale da potervi proporre delle soluzioni studiate ad hoc per la vostra personale situazione e aiutarvi a avere tutta una serie di idee e ricette da utilizzare perla preparazione delle cene dei vostri bimbi, ma in generale di tutta la vostra famiglia.

Vi verrà quindi inviato un questionario per valutare le vostre abitudini, per raccogliere le vostre richieste in merito all’ inserimento di determinati piatti della vostra tradizione familiare, questo al fine di personalizzare il più possibile il vostro menù familiare.

COME RICHIEDERE UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA

Per richiedere questa consulenza personalizzata sarà sufficiente inviare una mail a: menupersonalizzato@gmail.com in cui vi presentate e ci raccontate la vostra richiesta, allegando possibilmente il menù, o i menù scolastici da analizzare.

A nostra volta, dopo aver preso in esame i menù ricevuti, vi invieremo un breve questionario da compilare in cui raccoglieremo i dati a noi utili per poter creare un vero e proprio menù personalizzato sulla base delle indicazioni emerse dalle vostre risposte in cui troverete l’analisi del menù scolastico a cura di Verdiana e una serie di ricette a voi dedicate corredate di ingredienti e il procedimento per poterle realizzare e qualche suggerimento per la conservazione e l’ottimizzazione dei tempi in cucina.

Qui trovate anche l’articolo scritto da Verdiana dedicato alla nostra iniziativa.

Il servizio è a pagamento, il costo vi sarà comunicato al momento della ricezione della richiesta.



1 thought on “Analisi del menù scolastico e proposte di abbinamento per la cena”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *