Minestra di saraceno e cavolo nero

Che nessuno se ne abbia a male, ma andare a letto con la voglia di sprofondare bene bene sotto le coperte, anzi sotto al piumone ( non di piuma vera) sentendo anche un leggero brivido era quello che davvero mi mancava di questo autunno strambo che ci regala ancora giornate da 20° invece che da 10°.

Certo le giornate sono ancora soleggiate e possiamo approfittarne per trascorrere bellissimi pomeriggi all’aria aperta, nei nostri amati boschi camminando e raccogliendo castagne, ghiande e foglie solo per il gusto di farlo e poi lasciarle di nuovo lì sperando che qualche altra mamma con bambini faccia come noi, aspettiamo anche i giorni di pioggia che ci costringeranno a stare in casa e giocare con le costruzioni o sfogliare i nostri libri colorati, o provare a creare qualcosa di magico con il nostro didò auto prodotto spalmandolo anche di conseguenza per tutto il pavimento, con mia immensa gioia!

I pranzi e le cene stanno evolvendo di conseguenza adattandosi sempre di più alle temperature che questa stagione ci propone, per cui se durante il giorno fa ancora abbastanza caldo, mi piace consumare insalate di cereali tiepide o magari un sandwich semplice, ma la sera quando scende il sole e da fuori entra l’aria frizzante allora si accendono i fornelli e preparo delle zuppe, o vellutate ( come questa, questa e questa giusto per darvi qualche esempio ) o minestre che possano scaldare per bene e darci quella meravigliosa sensazione che solo i comfort food ( rigorosamente healthy) sanno dare.

Oggi vi propongo una minestra che a noi piace davvero tantissimo, ho scoperto con mia immensa gioia che anche il mio Tommy quando decide di avere appetito mangia con estremo gusto il cavolo nero, che effettivamente ha un sapore deciso, ma la cosa non dovrebbe stupirmi anche perchè già lo scorso anno quando eravamo nel pieno dello svezzamento uno dei suoi piatti preferiti era la ribollita che preparava mia mamma, e almeno una o due volte alla settimana diventata la cena di tutta la famiglia.

Il cavolo nero è nel pieno della sua stagione, quando lo acquisto nella mia azienda agricola di fiducia porto sempre a casa un bel mazzo e lo pulisco subito, dividendo le foglie più dure e coriacee che poi utilizzo per preparare del brodo vegetale oppure come in questo caso una minestra, e quelle più tenere le tengo da parte per preparazioni più semplici come ad esempio un pesto come questo di Alessandra, che è davvero buonissimo anche solo spalmato su del pane tostato o pane di segale.

Minestra di cavolo nero e saraceno

Una deliziosa minestra di cavolo nero e grano saraceno, naturalmente senza glutine e perfetta per tutta la stagione fredda.

  • 4-5 foglie medie di cavolo nero
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla ( o porro)
  • 1 patata media
  • 80 g cannellini ( o fagioli zolfini)
  • 120 g grano saraceno
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • acqua

Se utilizzate i fagioli secchi, metteli in ammollo la notte prima.

Mondate le verdure e riducete tutto in dadolata fine, trasferite le verdure in una capiente casseruola, meglio se di ghisa e riempite di acqua, unite anche il grano saraceno e i fagioli cannellini ( o zolfini) portate dolcemente a bollore.

Fate cuocere per almeno 1 h a fuoco dolce, aggiungendo poca acqua se necessario.

Prima di servire regolate di sale e irrorate con un filo di olio extravergine di oliva.

Il cavolo nero è un vero concentrato di Vitamine, soprattutto Vitamina A e C di cui è ricchissimo, oltre ad avere un alto contenuto di ferro, potassio e acido folico e quindi perfetto anche per le donne in gravidanza che spesso devono assumere degli integratori proprio di acido folico per prevenire possibili malformazioni fetali; fa parte della famiglia delle crucifere e i mesi in cui possiamo tranquillamente consumarlo vanno da fine ottobre-novembre a marzo compatibilmente anche con il clima. Per beneficiare appieno delle sue proprietà anti infiammatorie e calmanti soprattutto per l’apparato digestivo è possibile consumare un estratto di cavolo nero sopratutto prima di pranzo e cena così da alleviare eventuali bruciori di stomaco o intestinali.

Un piatto unico davvero speciale questo che vi ho proposto oggi, unisce tutto quello di cui abbiamo bisogno e soprattutto è perfetto per chi vuole eliminare dalla propria alimentazione il glutine almeno un giorno alla settimana sostituendo i tradizionali cereali che lo contengono con quelli che naturalmente ne sono privi come ad esempio proprio il grano saraceno.

Vi spetto venerdì con la rubrica Dolci d’Autunno insieme alla mia amica Mariasole, abbiamo in programma dei biscotti davvero … no non vi svelo nulla!

Enjoy the green side of life



2 thoughts on “Minestra di saraceno e cavolo nero”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.