Conchiglioni con Ricotta e Spinaci al Forno

I Conchiglioni con Ricotta e Spinaci sono un primo piatto davvero facile da preparare, che sia per il pranzo della domenica o per una cena informale in settimana! Io li ho preparati già diverse volte e sono sempre venuti benissimo: poca fatica e grande risultato!

Il formato di pasta ovviamente è a gusto personale, io non amo i paccheri ma anche questi ultimi si prestano molto bene a essere riempiti e poi gratinati al forno, oppure si può fare una teglia con dei fusilloni e gratinarli al forno come fossero un “pasticcio” e sono certa che siano altrettanto ottimi.

In famiglia non siamo abituati a mangiare la pasta ogni singolo giorno, più che altro perché all’asilo di Tommy la servono almeno 3 giorni su 5 quindi a casa evito di riproporla anche nei giorni in cui all’asilo non la mangiano per cercare di variare il più possibile. Ma di tanto in tanto, magari nel fine settimana quando siamo tutti e tre a casa preparo dei primi a base di pasta usando formati nuovi e soprattutto scegliendo qualità diverse come paste artigianali integrali o realizzate con cereali diversi dal classico grano.

  1. Per prima cosa mettere a bollire una pentola con abbondante acqua salata, tuffare 500 g di spinaci puliti (o surgelati ) e farli cuocere per 5′.
  2. Scolare gli spinaci e strizzarli molto bene.
  3. Cuocere 250 g di pasta, del formato prescelto, nell’acqua degli spinaci per il tempo indicato sulla confezione lasciando la pasta al dente, una volta pronta scolarla e condirla con un cucchiaio di olio extavergine per evitare che si attacchi.
  4. Nel frattempo preparare il ripieno: lavorare 250 g di ricotta vaccina (fatta colare per almeno 30′) e gli spinaci strizzati e sminuzzati, regolare di sale pepe, noce moscata e pecorino romano (o parmigiano reggiano) e mescolare molto bene. Trasferire in una sac’a poche.
  5. Ungere una pirofila e distribuire abbondante passata di pomodoro sulla base, posizionare la pasta.

  1. Riempire la pasta con la crema di ricotta e spinaci, condire con altra passata di pomodoro e in ultimo distribuire il pecorino romano sulla superficie per la gratinatura.
  2. Cuocere in forno caldo a 190° per 15′-20′ o fino a doratura del pecorino.
  3. Servire subito.

Per una variante vegana di questa ricetta si può sostituire la ricotta vaccina con del tofu da far sbollentare nella stessa acqua di cottura della pasta e poi frullare insieme agli spinaci per ottenere un composto più liscio, al posto del pecorino romano si può utilizzare del lievito alimentare.

Vi aspetto nei prossimi giorni con tante nuove golose e sane ricette!

Enjoy The Green Side of Life!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *