Meat Free Monday: friselle primaverili

Buon lunedì e buon inizio di settimana! Anche oggi torna il post dedicato alla campagna Meat Free Monday sempre in compagnia di Cristina, che come ha realizzato una ricetta super healthy e green e Francesca che accompagna la mia proposta con il suo commento professionale.

Nei due precedenti articoli (li trovate qui e qui se non li avete ancora letti), ho avuto modo di spiegare perchè io e Cristina abbiamo deciso di aderire alla campagna di sensibilizzazione ideata dalla famiglia McCartney nel 2009; l’intento è quello di chiedere a tutti coloro che vogliano aderire di riflettere sulla propria alimentazione e provare per un solo giorno alla settimana a non consumare carne e derivati, in pratica si propone di diventare “vegetariani part time”! A mio avviso è un ottimo modo per chi non fosse del tutto convinto che si possa tranquillamente vivere senza consumare carne, soprattutto di maiale e rossa, per iniziare un’alimentazione diversa e magari accorgersi che limitando nella propria dieta la carne a una o massimo due volte alla settimana acquistando solo ed esclusivamente quella non proveniente da allevamenti intensivi ci possano essere dei veri miglioramenti a livello fisico.

Come suggerisce Francesca: ” L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo dice da anni: esiste una correlazione tra il consumo di carne rossa e lavorata e alcuni tipi di cancro, come quello al colon. Ridurre il consumo di carne quindi è utile sia per la nostra salute, ma anche per la salute dell’ambiente e degli animali. Dobbiamo imparare a scegliere quello che mettiamo a tavola, evitando prodotti con additivi e conservanti e che derivano da allevamenti super intensivi. In questi allevamenti si registra un utilizzo massiccio di antibiotici per contrastare l’insorgenza di malattie e sono gli stessi antibiotici che noi mangiamo. E poi anche il modo di alimentare il bestiame che viene macellato: il continuo e sempre più ampio utilizzo degli sfarinati fa in modo che le carni diventino ricche di acidi grassi omega 6 e ciò può causarci dei disequilibri ormonali. In questo senso è necessario che cresca la sensibilità intorno al fatto che scegliere ciò che si mette in tavola non è una scelta indifferente e soprattutto è una scelta che incide sulla qualità della vita in primis nostra ma non solo.

La ricetta che ho deciso di preparare per il nostro appuntamento Meat Free prevede due ingredienti davvero fenomenali che sono i protagonisti indiscussi, ovvero le uova e l’avocado! Se come me amate navigare su pinterest e su instagram vi sarete accorti di quante meravigliose ricette vengano postate con questi due ingredienti che si sposano benissimo insieme; le friselle che ho realizzato oggi sono davvero molto golose e perfette per tutta la stagione calda, sono veloci da assemblare e volendo possono già essere considerate un’ottima alternativa alla solita noiosa insalata di riso da portare in spiaggia, in fondo basta portare con sé un contenitore ermetico con la base pronta e bagnare le friselle poco prima che vengano consumate: un easy lunch anche scenografico! 🙂

Friselle Primaverili

  • 2 friselle integrali
  • 2 uova biologiche
  • 50 g di misticanza o spinacini freschi
  • 6-8 pomodorini secchi sott'olio
  • 6 asparagi
  • 1/2 avocado maturo
  • pomodorini datterini ( o ciliegini) colorati
  • Per il condimento:
  • 1 cucchiaio di tahina
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • 1/2 limone, il succo
  • sale qb
  • semi di sesamo per la decorazione
  • Preparate tutti gli ingredienti dell'insalata: portate a bollore un pentolino di acqua, depositatevi le uova delicatamente e fatele cuocere 6 minuti; trascorso questo tempo trasferite il pentolino sotto acqua corrente fredda ed eliminate il guscio dalle uova delicatamente; tenete da parte
  • Fate sbollentare anche gli asparagi o cuoceteli a vapore in modo che restino leggermente croccanti.
  • Sgocciolate i pomodorini secchi e tamponateli con carta da cucina.
  • Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro.
  • Affettate sottilmente l'avocado e irroratelo con poche gocce di succo di limone per evitare che annerisca.
  • Preparate il condimento riunendo in una ciotola tutti gli ingredienti e mescolando con un cucchiaino.
  • Quando avete pronti tutti gli ingredienti procedete a bagnare le friselle con acqua tiepida per reidratarle ( a me piacciono sempre croccanti per cui non le bagno molto).
  • Disponete sulle friselle bagnate la misticanza o gli spinacini, distribuitevi sopra un uovo tagliato a metà su ogno frisella e gli altri ingredienti in maniera equa, condite con la salsina e distribuitevi sopra i semi di sesamo e infine portate in tavola!

Una versione colorata e super healthy per servire le classiche friselle!

Il parere di Francesca: ” E’ una ricetta semplice, completa e fresca, adatta alla stagione estiva. I carboidrati li prendiamo dalla frisella ottenuta con farina integrale, ricca di fibre, le proteine sono quelle nobilissime delle uova e i grassi sono quelli monoinsaturi dell’avocado, grandissimo sostituto dell’olio extravergine d’oliva. 

Le uova. Per anni sono state demonizzate per il loro ricco contenuto di colesterolo, ma gli ultimi studi scientifici devono farci ricredere: non è il consumo di uova che contribuisce all’ innalzamento della colesterolemia, bensì una dieta squilibrata ricca di carboidrati raffinati. Il consumo di uova è sicuro, anche per chi soffre di ipercolesterolemia familiare. Ci sono anche prove che dimostrano che, se mangiate regolarmente, contribuiscono anche al dimagrimento. Eh sì, perché contengono proteine nobili, che provvedono a darci tutti gli amminoacidi di cui necessitiamo e che ci regalano sazietà prolungata. Preziose per la quantità di vitamine: vitamina B, come la B2, necessaria per produrre energia e B12, essenziale per l’equilibrio del sistema nervoso e la produzione di globuli rossi. C’è anche la vitamina A, importante per la vista e la vitamina E, che protegge la pelle. Oltre alle vitamine contengono importanti sali minerali, in particolare ferro: per l’importanza di questo contenuto di ferro, le uova dovrebbero essere consumate con fonti di vitamina C per favorire l’assorbimento di questo minerale (prezzemolo, broccoli, peperoni, pomodori, arance…). I tuorli delle uova sono ricchi sì di colesterolo, ma anche di lecitina, che è in grado di limitare l’assorbimento del colesterolo stesso. 

L’avocado. Forse negli ultimi anni è spopolato ed è diventato di moda. Questo perché si sono approfonditi i suoi benefici e le sue proprietà. A dispetto degli altri frutti, l’avocado ha un profilo nutrizionale davvero unico: presenza di fibre, grassi buoni, vitamine del gruppo B, vitamina K, potassio, vitamina E e vitamina C, conferiscono all’avocado proprietà eccellenti per la salute e il suo consumo è associato a diversi effetti benefici come la riduzione del rischio cardiovascolare, l’aumento del senso di sazietà con conseguente perdita di peso e l’aumento della fertilità. Attenzione però, non va considerato un vero e proprio frutto, perché troppo ricco di grassi, buoni, ma grassi! Ottimo quindi inserirlo in panini o in insalatone, perfetto per gli smoothie della colazione e ancor più buono sui toast!

Come sempre ringrazio sia Cristina ( vi invito a leggere il suo post!) che Francesca per aver deciso di condividere con me questa rubrica, vi aspetto mercoledì per una nuova ricetta e lunedì prossimo per il nuovo appuntamento Meat Free! 🙂

Enjoy the green side of life!

 



1 thought on “Meat Free Monday: friselle primaverili”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.