Granola di Amaranto Vegan e Senza Glutine

Arrivo con l’ennesima ricetta di granola da preparare a casa in pochi minuti, anche questa è vegana e in più senza glutine! Ho utilizzato un ingrediente che nella sua forma originaria non amo troppo ma che in versione soffiato riesco ad apprezzare: l’amaranto.

L’amaranto non è un cereale, ma un piccolissimo seme che per le sue caratteristiche viene utilizzato come se fosse un cereale al pari del miglio ad esempio. La pianta dell’amaranto è molto resistente e infestante per cui la sua coltivazione è semplice e viene considerato l’oro degli Inca e degli Aztechi.

Come la quinoa è ricchissimo di proteine e amminoacidi essenziali per il nostro organismo, inoltre contiene Vitamina E fondamentale per la pelle e le cellule.

Leggi anche -> Vitamina E proprietà e dove trovarla

Essendo naturalmente privo di glutine l’amaranto risulta perfetto per chi soffre di celiachia o ha una sensibilità al glutine e vuole introdurre nella propria alimentazione cibi sempre diversi.

La particolarità dell’amaranto è il suo contenuto dell’amminoacido lisina, di cui quasi tutti i cereali sono carenti. La lisina è invece presente nei legumi. Per questo di solito si consiglia di associare il consumo di cereali integrali a quello dei legumi per avere a disposizione tutti gli amminoacidi di cui il nostro corpo ha bisogno per formare le proteine. (fonte GreenMe)

Mi è capitato di usarlo per delle polpette o da aggiungere a zuppe e vellutate ma continua a non convincermi nella sua forma tradizionale in quanto mantiene il suo sapore spiccatamente erbaceo, però ho imparato a consumarlo così soffiato soprattutto a colazione.

La granola che ho preparato oggi è velocissima e molto profumata, oltre all’amaranto ho utilizzato anche i fiocchi di soya, altra fonte proteica per cui vi consiglio di unire una parte di carbs alla vostra colazione.

Granola di Amaranto e Albicocche

  • 60 g amaranto soffiato
  • 60 g fiocchi di soya o riso
  • 3 cucchiai sciroppo d'acero
  • 2 cucchiai olio di cocco o girasole
  • 20 g pistacchi tritati
  • 50 g mandorle tritate
  • 10 g semi di chia
  • 10 semi di lino
  • 6-8 albicocche secche tritate60 g amaranto soffiato
  • 60 g fiocchi di soya o riso
  • 3 cucchiai sciroppo d'acero
  • 2 cucchiai olio di cocco o girasole
  • 20 g pistacchi tritati
  • 50 g mandorle tritate
  • 10 g semi di chia
  • 10 semi di lino
  • 6-8 albicocche secche tritate

In una ciotola unite i fiocchi, la frutta secca e i semi versate i liquidi e mescolate;

Stendete su una placca e cuocete a 160* per 20'.

Estraete e quando sarà fredda unite le albicocche tritate grossolanamente.

Si conserva in un vaso a chiusura ermetica per 2-3 settimane

Granola di Amaranto

Il mio abbinamento ideale con la granola è sicuramente lo yogurt bianco, che sia vaccino o di soya non è un problema, lei si sposa benissimo con entrambi! A colazione solitamente io compongo la mia ciotola in questo modo:

1 yogurt vaccino o di soya (il vasetto da 125 g)

1 porzione di frutta fresca, spesso mirtilli e frutta di stagione

30-40 g di granola

1 caffè o una tazza di tisana.

Cerchi altre idee per realizzare la tua granola?

Qui trovi la ricetta per la mia GRANOLA TRADIZIONALE, una versione decisamente più autunnale perché molto ricca.

E qui invece trovi la mia ricetta di GRANOLA SALATA, perfetta per aperitivi e da portare con te fuori casa.

Enjoy The Green Side of Life!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *